Sei in Archivio

DITELO AL VETERINARIO

Aiutare gli uccellini nel periodo invernale

09 gennaio 2018, 18:05

Aiutare gli uccellini  nel periodo invernale

Dottoressa Faccini, in questo periodo ci sono tanti uccellini che cercano da mangiare. Può darmi qualche consiglio?

Gli uccelli che non migrano devono nutrirsi con quello che trovano e, per fare questo, si avvicinano alle nostre città e ai centri abitati.
Così, non solo hanno più probabilità di reperire cibo, ma trovano anche temperature meno rigide e affrontano meglio l’inverno.
Aiutare i piccoli uccelli durante i mesi freddi (da novembre a marzo) è una buona abitudine anche perché ci offre finalmente la possibilità di osservarli da vicino. E’ sufficiente mettere loro a disposizione del cibo al mattino presto (dopo una lunga notte sono molto affamati), ma anche se possibile nel tardo pomeriggio, così che possano affrontare meglio il freddo notturno.
Non importa conoscerne le abitudini alimentari; basta mettere di tutto un po' e poi saranno loro a regolarsi. Quello che invece dobbiamo assolutamente evitare è che le mangiatoie siano accessibili a tortore e piccioni, altrimenti questi ultimi, che arrivano in massa e sono grossi, allontanano le varietà più piccole. Inoltre devono essere poste al riparo dalle intemperie, protette da pioggia o neve. Ed infine sicure, ossia in prossimità di rifugi, come cespugli o alberi e non accessibili ai gatti (noti instancabili predatori).
Per venire incontro alle varie necessità si può fare un misto di semi di girasole, uvetta, frutta (mele o pere), noci e nocciole e frutta secca non salata, briciole dolci, il tutto macinato grossolanamente in un mixer e messo loro a disposizione. Volendo, aiutandosi con della margarina fusa e della farina di polenta, si possono fare delle pallottole con il misto appena descritto e appenderle ai rametti con una reticella a maglie di un cm. In questo modo i piccoli uccelli si aggrappano con le zampette e beccano questo alimento molto energetico.
Anche qualche pezzo di frutta un po' appassita va benissimo come anche dei pezzetti molto piccoli di carne. Non può mancare una fonte di acqua in un piccolo coperchio che sia giornalmente e facilmente lavabile perché altrimenti diventa una fonte di infezioni. Per preparare anche dei rifugi più accoglienti gli esperti consigliano di tenere puliti dalla neve gli spazi sotto alberi e cespugli. Buon anno a tutti.

Paola Faccini
paolakim_07@yahoo.it