Sei in Archivio

a volte ritornano

De Santis: "Anche con il Var avrei annullato il gol di Cannavaro"

10 gennaio 2018, 16:56

De Santis:

Domenica 7 maggio 2000, uno degli episodi più discussi della storia del calcio. E di mezzo c'è proprio il Parma stellare. Va in scena la penultima di campionato. I gialloblù (allora la maglia era a strisce orizzontali con i colori della città) giocano a Torino contro la Juve. E' un testa a testa, per lo scudetto, tra Lazio e bianconeri. La Juve è avanti per 1-0, minuto 89, il Parma batte un calcio d'angolo. In mezzo all'area salta più in alto di tutti Cannavaro che batte Van der Sar. Ma l'arbitro, Massimo De Santis, di professione assicuratore e residente a Tivoli, resta immobile, non corre verso il centrocampo: annulla. A Cannavaro che chiede spiegazioni risponde: "C'è stata una trattenuta in area". Sarà la Lazio, però, a vincere lo scudetto dopo una settimana di bufera, polemiche e proprio un diluvio a Perugia a "rimettere le cose a posto". Proprio oggi, torna per l'ennesima volta  a parlare dell'episodio uno dei protagonisti, lo stesso De Santis, ospite a Radio Cusano Campus. Ne ha parlato abbinandolo al tema, calcistico, del momento: il Var: "Sarebbe stato più facile avere l'aiuto del Var ai miei tempi. Sull'episodio del gol di Cannavaro in Juventus-Parma avrei visto il motivo per cui i bianconeri protestavano, e cioè sul fatto che in realtà non era calcio d'angolo. Se avessi consultato il Var avrei annullato lo stesso il gol, poi ho visto un fallo su Kovacevic, ma è storia passata. In certi momenti bisogna avere anche fortuna".

Il bello della notizia: vota la giornalista sportiva più sexy! CLICCA QUI