Sei in Archivio

LUNEDI' 15 GENNAIO

"Razza bianca a rischio", bufera su Fontana

15 gennaio 2018, 20:22

«L'Italia non può accettare tutti gli immigrati o la razza bianca è a rischio». Scoppia la bagarre dopo le parole del candidato presidente della Regione Lombardia per il centrodestra Fontana. E non basta la sua precisazione: «Il termine razza bianca è stato un lapsus». Ira della comunità ebraica di Roma: «Chi parla di razza bianca è un ignorante». Pd e sinistra all’attacco: «Basta isterismi e demagogia», dice il candidato di centrosinistra in Lombardia Gori, con Renzi che chiede di sfidare la farneticazione e la paura. Ma Salvini lo difende: «Siamo sotto attacco», e poi rilancia: «Riaprire le case chiuse». Infine il candidato premier M5S Di Maio torna a parlare di vaccini: «cambieremo legge Lorenzin sull'obbligo», annuncia.

 FRANCESCO VERSO IL CILE:  "HO PAURA DELLA GUERRA NUCLEARE" 
DISTRIBUISCE FOTO DI NAGASAKI: "IMMAGINE CHE MI HA COMMOSSO"

Il Papa è partito per il viaggio che lo porterà per una settimana prima in Cile e poi in Perù, il 22esimo all’estero del suo pontificato. L’aereo dell’Alitalia con a bordo il Pontefice atterrerà a Santiago del Cile intorno alla mezzanotte, le 20.00 locali. La visita prevede incontri con le popolazioni indigene Mapuche, con i popoli dell’Amazzonia e con vittime di Pinochet. Alla partenza ha fatto distribuire una foto scattata a Nagasaki dopo lo scoppio della bomba ('mi ha commossò, ha detto) ed ha confessato di avere paura di una nuova guerra atomica: 'Siamo al limite. Basta un incidente per innescare la guerrà.

 FCA VOLA, MARCHIONNE:  RALLY IN BORSA PER OBIETTIVI CENTRATI
ENTRO 2025 META' DELLE AUTO PRODOTTE SARA' ELETTRIFICATA

Fca ai massimi in Borsa e Marchionne non si sorprende. «C'è stato un grandissimo lavoro da parte dell’azienda per il raggiungimento degli obiettivi del piano del 2014. Il rally è un adeguamento della valutazione del titolo agli obiettivi», afferma l’amministratore delegato di Fca. Che poi si lascia andare ad una previsione: «La metà delle auto prodotte nel mondo entro il 2025 sarà elettrificata». Poi sui partner: «Non abbiamo più bisogno di nessuno», conclude l’ad di Fca.

LE BABY GANG A NAPOLI NON SI FERMANO, ANCORA AGGRESSIONI
DOMANI VERTICE CON MINNITI. BASSOLINO:  RISPOSTA INADEGUATA

Polizia e carabinieri stanno svolgendo indagini a tappeto a Napoli e in provincia dopo gli ultimi episodi di violenza da parte di baby gang, davanti alla stazione della metro di Chiaiano, venerdì pomeriggio, e ieri sera davanti alla stazione della metro Policlinico, oltre che a Pomigliano d’Arco. Domani è in programma un vertice in Prefettura, alla presenza del ministro dell’Interno Minniti. «A Napoli oltre ogni limite, la risposta è stata inadeguata», denuncia l’ex sindaco Bassolino. Baby gang in azione anche a Torino dove sabato quattro giovani sono stati aggrediti e rapinati da una dozzina di ragazzi.

LIBIA: SCONTRI AD AEROPORTO TRIPOLI, 20 MORTI E 63 FERITI
TELEFONATA PUTIN-GENTILONI, SERVE UNA SOLUZIONE POLITICA

Durissimi scontri sono avvenuti all’aeroporto di Tripoli tra due milizie legate al governo di Accordo nazionale libico. Il bilancio è di almeno 20 morti e 63 feriti. L’aeroporto è stato chiuso al traffico aerero e tutti i voli diretti a Tripoli sono stati deviati su Misurata. Gli scontri vedono impegnate la milizia Zamrina di Bashir Al Buqra e le forze di deterrenza speciali - Rada - di Tripoli di Hathem al Tajouri. Sulla vicenda c'è stata una lunga conversazione tra Gentiloni e Putin. I due hanno ribadito il comune impegno a contribuire ad una soluzione politica e alla progressiva stabilizzazione dell’area.

 CURA TUMORE CON BICARBONATO, CONDANNATO A 5 ANNI E MEZZO
PER ANTINORI CHIESTA CONDANNA A 9 ANNI DI CARCERE

Assicurava di sconfiggere il cancro con una terapia a base di bicarbonato. Tullio Simoncini, medico radiato dall’ordine professionale, è stato condannato a 5 anni e 6 mesi per l’accusa di omicidio colposo ed esercizio abusivo della professione. E la Procura di Milano ha chiesto la condanna a 9 anni di carcere per Severino Antinori, il ginecologo tra gli imputati per il presunto prelievo forzato di otto ovuli a un’infermiera spagnola nell’aprile 2016 alla clinica Matris. Per il pm, il ginecologo è responsabile di gravi reati e non merita attenuanti.

VENDITA MILAN: IN PROCURA RAPPORTO GDF SU SEGNALAZIONI A UIF
IL VAR METTE TUTTI D’ACCORDO:  INDIETRO NON SI TORNA

In relazione alla vendita del Milan all’imprenditore cinese Yonghong Li è arrivata in Procura a Milano, nelle scorse settimane, una relazione della Gdf su tre 'segnalazioni di operazioni sospettè trasmesse dall’Unità di informazione finanziaria di Bankitalia alle Fiamme Gialle. «Nessun inchiesta», informa il procuratore Greco. E sulla Var non si torna indietro. Dopo le polemiche oggi a Milano si è tenuto un incontro tra arbitri e allenatori di Serie A. Per il tecnico dell’Inter Spalletti un ritorno al passato sarebbe devastante.