Sei in Archivio

ROMA

Lombardia: Bersani, Pd voleva accordo? Doveva muoversi prima

Suo risveglio troppo tardivo. Le cose cotte e mangiate non vanno

17 gennaio 2018, 15:20

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - "I rappresentanti di Liberi e Uguali in Lombardia hanno visto che il profilo e il programma di Giorgio Gori era troppo in continuità con il centrodestra. Se il Pd davvero voleva fare un accordo elettorale, si doveva muovere prima. Il suo è stato un risveglio troppo tardivo. Le cose cotte e mangiate non possono funzionare". Lo ha detto Pierluigi Bersani, parlando della mancata intesa con il Pd su Giorgio Gori in Lombardia. "Non basta dire 'miglioreremo un po' quello che sta facendo il centrodestra': c'è bisogno di un'alternativa visibile. Dicono che ci sono più occupati. Ma vogliamo chiamare occupazione il lavoretto di due ore a settimana? Ed è anche illusorio fare la sommatoria dei voti nostri e del Pd. Non bastano, non funziona più così, se la gente non si sente rappresentata il voto non te lo dà e gli elettori non escono dal bosco. Quindi se 400 nostri delegati che in Lombardia hanno l'orecchio a terra, hanno preso questa decisione, un motivo fondato ci sarà pure, o no?".

© RIPRODUZIONE RISERVATA