Sei in Archivio

ROMA

Mattarella, astensionismo? Nessuno deve chiamarsi fuori

Capo dello Stato, nessuno deve limitarsi a guardare

17 gennaio 2018, 12:20

(ANSA) - ROMA, 17 GEN - "La responsabilità verso la nostra comunità nazionale, la Repubblica, ricade in misura prevalente, su chi ha chiesto e ottenuto di assumere compiti istituzionali ma si pone anche su ciascuno di noi cittadini, chiamati a far la nostra parte per il bene comune. Chi avverte autenticamente il proprio status di cittadino non si sente un creditore che esige soltanto ma avverte che siamo tutti creditori e debitori nei nostri comportamenti. Nessuno deve chiamarsi fuori o limitarsi a guardare". Lo afferma il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in un'intervista a "Famiglia cristiana" parlando del rischio astensionismo alle prossime elezioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA