Sei in Archivio

sabato

Cremona, quasi 2.000 tifosi crociati per una trasferta (e rivalità) d'altri tempi

Allo Zini riaprono i distinti, incasso in beneficenza

18 gennaio 2018, 18:32

Cremona, quasi 2.000 tifosi crociati per una trasferta (e rivalità) d'altri tempi

Sono 1900 circa i tifosi crociati (dato di questa sera) che seguiranno il Parma domani a Cremona (Stadio Zini, ore 15) per la prima giornata di ritorno: pullmann (dei vari Parma club), un centinaio in treno ma soprattutto tante automobili e pulmini.

Cremona, una trasferta (e una rivalità) vintage

C'erano, una volta, le trasferte in treno. Una filosofia, una coreografia e un mondo che non ci sono più. C'era una volta una rivalità, sentitissima nella Bassa per ovvi motivi di vicinanza. E se ci mettiamo che i tifosi della Cremonese sono gemellati con quelli della Reggiana, il quadro (del tifo, s'intende) è completo. Parma e Cremonese per anni non si sono più incontrati, il Parma era nello spazio a vagare tra pianeti nobili. E ora eccole qui a sgomitare per un posto al sole. Si parlava di trasferte di una volta (in treno) e di una rivalità che rispunta dal cassetto. Sabato il Parma è impegnato a Cremona, per ora circa 1.500 i tifosi crociati che andranno allo Zini. Voglia di amarcord e tanta voglia di trasferte di una volta, scandite però come sempre da una particoplare attenzione alla cucina. Guai non fosse così. Due iniziative meritano, in tal senso, attenzione: la prima, spontanea e trasversale tra Parma e la Bassa, con un centinaio (fino ad ora) di supporters crociati che partiranno dalla stazione di Fidenza (regionale 5108, per chi volesse fare il biglietto in anticipo) alle 13.41. Pranzo rigorosamente nella Bassa e poi tutti in stazione: come una volta ci saranno i saluti e i cori ai tifosi che saliranno nelle fermate intermedie (Castione, Busseto, Villanova...). Tifo vintage. Non solo. Anche il Parma club Fidenza "Amore per il Parma" ha organizzato la trasferta a Cremona sull'onda della passione vintage: partenza da Fidenza e Ponte Taro alle 12 in pullman. Ovviamente, immancabile il "merendone" a ragazzola a base di buseca e arrosto. Da scaldare le ugole e...da leccarsi i baffi.

Il Coordinamento ha organizzato due pullman più uno dei Danè, partenza alle 12 dal Tardini, in questo caso, ovviamente è tutto "sodl-out". Per il resto, molte automobili e vengono segnalati anche dei pulimini. Prima, però, appuntamento al ristorante o davanti ad un pranzo "on the road" strepitoso.

Calcio: a Cremona riaprono i distinti, incasso in beneficenza

Sabato, in occasione di Cremonese-Parma di serie B, riapre il settore dei Distinti dello stadio Zini di Cremona, un settore rimasto chiuso dopo la discesa della squadra dalla serie A.
Le gradinate, coperte interamente grazie all’impegno del patron della società Giovanni Arvedi, saranno dunque fruibili al pubblico cremonese dopo alcuni decenni. I lavori di copertura della curva Sud e dei Distinti sono stati eseguiti a tempo di record e in pochi mesi (da settembre ad oggi) lo stadio Zini ha cambiato volto. E in occasione della inaugurazione ufficiale del nuovo settore Arvedi ha deciso che l’intero incasso di quella parte dello stadio (10 euro a biglietto, 5 per gli under 18) sarà devoluto in beneficenza alle associazioni cremonesi 'Medeà che si occupa delle ricerche sul cancro, 'Occhi azzurrì per bambini colpiti da malattie rare e la fondazione 'Stefano Borgonovò per la lotta alla sla.
A presentare l’iniziativa il direttore generale di Lega B Paolo Bedin, il sindaco di Cremona Gianluca Galimberti, il presidente della Cremonese Paolo Rossi, Chantal Borgonovo per la fondazione che porta il nome del marito morto nel 2013 di sla, il vicepresidente di Medea Rodolfo Passalacqua, il presidente di "Occhi azzurri" Filippo Ruvioli.