Sei in Archivio

ROMA

Gentiloni, dobbiamo occuparci di chi è rimasto indietro

Premier, altrimenti faticheremo a progredire. Conti in ordine

18 gennaio 2018, 12:00

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - "C'è una parte di Italia che corre e una parte che fatica ed è rimasta indietro e se non ci occupiamo anche di questa parte faremo molta fatica a progredire". Lo dice Paolo Gentiloni intervenendo all'inaugurazione dell'anno accademico della Luiss. I conti pubblici "sono non in ordine, ma molto in ordine" la crescita è tornata ed è "stabile" e "dobbiamo partire dalla consapevolezza che questi risultati che sono costati sacrifici" alle famiglie e alle imprese "non possono essere dilapidati, disperderli o dilapidarli sarebbe assolutamente irresponsabile", aggiunge il premier sottolineando come non sia il "tempo delle cicale".

© RIPRODUZIONE RISERVATA