Sei in Archivio

ROMA

Raggi: legalità punto fermo, c'è riconoscimento Anac

"A Roma aumentato numero gare a evidenza pubblica"

21 gennaio 2018, 16:50

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Legalità, trasparenza e lotta alla corruzione sono punti fermi per la nostra amministrazione". Lo scrive su Fb la sindaca di Roma Virginia Raggi che annuncia: "Abbiamo investito energie nel tavolo tecnico congiunto con l'Autorità Nazionale Anti-Corruzione. Finalmente si raccolgono i primi risultati. E sono positivi. Nella relazione conclusiva sul lavoro svolto dal Tavolo, l'Anac ha espresso apprezzamento per gli importanti e i significativi risultati raggiunti". In particolare per "l'aumento del numero di gare a evidenza pubblica". "Misure efficaci" in materia di anticorruzione nell'ambito del piano triennale di prevenzione. "Azioni correttive" "di particolare rilievo" intraprese sul "sistema di governance delle società partecipate dal Comune". Permanere di "criticità" sulla "centralizzazione degli acquisti", sulla "rotazione del personale", su una "elevata ed anomala cancellazione di Cig", cioè i codici identificativi di gara negli appalti. Sono alcuni degli aspetti messi in luce dall'Anac.

© RIPRODUZIONE RISERVATA