Sei in Archivio

DACCA

Bangladesh: Rohingya, rimpatrio in Birmania sarà volontario

Lo ha sostenuto il ministro degli Esteri

22 gennaio 2018, 15:00

(ANSA) - DACCA, 22 GEN - Il Bangladesh non forzerà nessun rifugiato rohingya a tornare nello Stato di Rakhine in Birmania, e questo processo sarà su base volontaria. Lo ha assicurato il ministro degli Esteri bengalese, AH Mahmood Ali. "Si tratterà di una scelta volontaria - ha spiegato il ministro ai diplomatici stranieri residenti a Dacca- e questo è scritto in tutti i documenti firmati (da Bangladesh e Birmania)", rifiutandosi di confermare che i primi rimpatri cominceranno domani come giorni fa era stato annunciato. "Il processo è partito - ha aggiunto secondo il portale di notizie BdNews24 - ma non posso indicare un giorno preciso. Lo vedrete da voi quando comincerà. Se fissiamo una data e la manchiamo poi i media ci criticheranno dicendo che non siamo riusciti a fare le cose in tempo". Oltre 655.000 musulmani Rohingya sono fuggiti lo scorso anno dalla Birmania dopo un attacco di militanti di questa etnìa alle forze di sicurezza nella regione settentrionale dello Stato di Rakhine il 25 agosto scorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA