Sei in Archivio

ISTANBUL

Erdogan, 'gli Usa pensino all'Afghanistan e all'Iraq'

In Siria 'guerra finirà quando raggiungeremo nostro obiettivo'

22 gennaio 2018, 17:50

(ANSA) - ISTANBUL, 22 GEN - "Dagli Stati Uniti ci chiedono" quando finirà l'operazione contro l'enclave curda di Afrin nel nord della Siria. "Io vorrei chiedere agli Usa la stessa cosa: quando finirà l'operazione in Afghanistan? E in Iraq? E ora siete in Siria... Non penso che possiate parlare di scadenze. La guerra non è un'equazione matematica". Così il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, che è anche tornato ad attaccare gli Usa per l'invio ai curdi siriani del Pyd di "5 mila camion e 2 mila aerei pieni di armi, che sono state date a un'organizzazione terroristica e potrebbero essere usate contro di noi". "Come l'operazione 'Scudo dell'Eufrate', la nostra 'Ramo d'ulivo' finirà quando avremo raggiunto il nostro obiettivo, e non chiederemo il permesso a nessuno per condurre questa operazione", ha aggiunto Erdogan.

© RIPRODUZIONE RISERVATA