Sei in Archivio

CALESTANO

«Tanto di cappelletto» e camminate: un mese di cucina e natura

di Antonio Rinaldi -

24 gennaio 2018, 00:55

«Tanto di cappelletto» e camminate: un mese di cucina e natura

Torna anche quest’anno, nel mese di febbraio, la rassegna gastronomica più golosa dell’inverno: quella dedicata ai cappelletti. «Tanto di cappelletto», questo il nome della manifestazione che si svolgerà per l’ottavo anno, nasce da un’idea semplice dei ristoratori del paese e dei dintorni: quella di far trovare ai clienti un buon piatto di cappelletti fumanti, in tutte le domeniche di febbraio. Ovviamente però i «galleggianti» non sono l’unica proposta dei ricchi menu che ciascun ristorante prepara secondo la sua tradizione ed esperienza e che si integrano con salumi, arrosti, bolliti e altre specialità tipiche della cucina tradizionale dell’inverno. Anche quest’anno in occasione delle domeniche della rassegna del cappelletto verranno organizzate iniziative collaterali, il Carnevale domenica 11, e quest’anno anche una serie di escursioni della serie «Scarponi, cappelletti e vin brulè» accompagnate dalle Guide ambientali escursionistiche di Terre Emerse. Ogni mattina, partirà un’escursione (alla portata di tutti) in qualche angolo suggestivo della Val Baganza, vicino a Calestano. La sgambata mattutina terminerà proprio verso ora di pranzo, quando si rientrerà in paese per terminare insieme mangiando i cappelletti in uno dei ristoranti della rassegna (programmi escursioni su terre-emerse.it).

Aderiscono alla rassegna enogastronomica: ristorante Mantovani – Calestano tel. 0525/52118. ristorante La Lanterna – Calestano tel. 0525/520129. Rist. Fontana – Calestano tel. 0525/52155. Locanda Marzolara - Marzolara 0525/57216. Agriturismo Casale Eldoro – Località S. Remigio tel. 0525/528224-3939136151. Ostaria Ca’D’Angel - Ravarano tel. 0525/529133. È sempre necessaria la prenotazione.