Sei in Archivio

ESTORSIONE

Prima le chat erotiche, poi la richiesta di soldi: arrestate due giovani donne, almeno 9 denunce nel Parmense

Indagini dei carabinieri di Polesine Zibello e polizia postale: "bottino" di oltre 20mila euro

25 gennaio 2018, 10:14

Prima le chat erotiche, poi la richiesta di soldi: arrestate due giovani donne, almeno 9 denunce nel Parmense

Adescavano le loro vittime su un sito di incontri online e minacciavano di rivelare i contenuti delle loro chat erotiche a mogli e familiari, se non avessero pagato. Al termine delle indagini coordinate dalla procura di Parma, i carabinieri della stazione di Polesine Zibello e la polizia postale di Parma hanno però arrestato le responsabili, due 28enni residenti a Catania. L’accusa per le due è di estorsione e tentata estorsione ai danni di uomini residenti a Parma e provincia tra il luglio e il settembre dello scorso anno.

Cercavano uomini attraverso annunci su incontri on line, poi attraverso WhatsApp scambiavano contenuti erotici con loro. A questo punto partiva il ricatto: "paga o lo dico a tua moglie". Le due giovani catanesi, disoccupate, sono state arrestate. Le indagini sono iniziate a luglio dopo l'arrivo di 9 denunce presentate a carabinieri e polizie da uomini residenti a Parma, Fornovo, Busseto, Polesine Zibello, Noceto, Solignano e Montechiarugolo. Gli importi richiesti variavano fra 50 e 300 euro ma in alcuni casi raggiungevano importi nettamente superiori. Fra luglio e settembre le due donne hanno ricevuto sulle loro carte Postepay oltre 20mila euro ricevuti in modo illecito.