Sei in Archivio

il caso

Test su cavie umane, "Ue sotto choc". Volkswagen sospende il manager Thomas Steg

30 gennaio 2018, 15:11

Test su cavie umane,

 Cade la prima testa dopo il caso dei test su animali e essere umani che sta travolgendo l'industria dell’auto tedesca: Volkswagen ha sospeso Thomas Steg, responsabile del Gruppo per la sostenibilità e le relazioni esterne, dal suo incarico, fino a che sarà fatta piena chiarezza. Lo ha riferito il colosso di Wolfsburg.

«Siamo scioccati come chiunque altro dalle notizie» sull'utilizzo di cavie umane ed animali per i test auto, ora «spetta alle autorità nazionali affrontare la questione». Così il portavoce della Commissione Ue Margaritis Schinas dopo il nuovo scandalo nel settore automobilistico tedesco. «Prendiamo atto della volontà delle autorità tedesche di indagare sulla questione e speriamo che lo facciano», ha aggiunto, sottolineando che la vicenda «richiede un’azione urgente»

I test sugli animali stanno indignando l’industria dell’auto e la politica, in Germania, ma queste pratiche «erano note». In una seduta di una commissione d’inchiesta parlamentare del dieselgate, infatti, era già emerso che si facessero ricerche di questo tipo, secondo quanto scrive Handelsblatt, che denuncia il fallimento delle indagini sul grande scandalo delle emissioni che nel 2015 investì innanzitutto Volkswagen. L’8 settembre 2016, si legge, fu ascoltato proprio Helmut Greim, noto tossicologo e direttore del comitato scientifico dell’Eugt (società di ricerca dei colossi dell’auto, sciolta nel 2017 e responsabile dei test su uomini e animali). Greim illustrò gli effetti delle emissioni sui polmoni e affermò: «ho queste informazioni dai test sugli animali». Ma nessuno approfondì la questione, stando a Hb.