Sei in Archivio

Social network

Facebook testa "downvote", funzione simile al "non mi piace" chiesto da molti utenti

Esperimento negli Stati Uniti: si indicano commenti offensivi o fuori tema

di Titti Santamato (agenzia Ansa) -

09 febbraio 2018, 19:38

Facebook testa

Non è proprio il pulsante "non mi piace" che gli utenti chiedono a gran voce da tempo, ma un po' si avvicina. Facebook testa la funzione "downvote" che permette di giudicare se un commento è offensivo, ingannevole o fuori tema. Una opzione apparsa da ieri su alcune bacheche statunitensi e che potrebbe essere un nuovo esperimento del social network per contrastare contenuti d’odio, troll e fake news.
«Stiamo sperimentando su un piccolo gruppo di utenti negli Stati Uniti una funzione che possa darci un riscontro ai commenti delle pagine pubbliche», spiega una portavoce della società di Menlo Park al sito Daily Beast che per primo ha riportato la notizia. Secondo il sito TechCrunch, testata che riporta più particolari, aprendo l’opzione "downvote" che compare sotto ai commenti, insieme al pollice in su del "mi piace" e al "rispondi", appaiono agli utenti tre possibilità: offensivo, ingannevole, fuori tema. Gli utenti non avranno però la possibilità di visualizzare il numero dei downvote ricevuti. Per la piattaforma, spiega TechCrunch, è solo un test di breve durata che non impatta sull'algoritmo ma è pensato per dare un riscontro a Facebook. Al momento l’esperimento riguarda il 5% degli utenti statunitensi che usano il sistema operativo Android, con l’inglese come lingua impostata.
E’ la prima volta che il social network testa una funzione molto vicina al tasto "non mi piace". Di una sua introduzione se n'era parlato nel 2016 quando Facebook aveva dato una rinfrescata al popolare tasto "mi piace", lanciato nel febbraio 2009: erano arrivate le "Reactions" che aggiungevano al pollice all’insù anche una serie di possibilità grafiche ed espressive tradotte in emoji. E proprio in questa occasione la piattaforma spiegò a Bloomberg che non era intenzionata ad inserire il tasto "non mi piace" per non diffondere negatività sulla piattaforma. L’opzione "dislike" è già presente invece nelle conversazioni della chat Messenger e sulla piattaforma Reddit, un incrocio tra blog e social network, molto popolare negli Usa.