Sei in Archivio

sala baganza

La Azzolini denuncia: "Ponticella a rischio va chiusa"

La capogruppo di minoranza attacca il sindaco accusandolo di non averle consentito di leggere in consiglio il suo intervento sulla struttura da lei giudicata non in sicurezza

13 febbraio 2018, 13:15

La Azzolini denuncia:

«Lei in questo momento si sta comportando come un podestà»: sono queste le parole che il capogruppo di Cambiamo Sala Baganza Tiziana Azzolini ha rivolto al sindaco Aldo Spina in un finale vivace dell’ultimo consiglio comunale che ha visto approvate dalla maggioranza, a fronte del voto contrario del gruppo Cambiamo Sala Baganza, unico gruppo di minoranza presente alla seduta, il piano finanziario e la tariffa 2018 della Tari, il conferimento della gestione dei servizi turistici all’unione pedemontana parmense e la gestione associata delle funzioni in materia sismica. A suscitare l’indignazione della Azzolini il rifiuto del sindaco Spina di rispondere ad un question time presentato dal gruppo Cambiamo Sala Baganza, rifiuto motivato dal fatto che il documento non sarebbe arrivato nei tempi previsti dal regolamento. Spina ha affermato che la richiesta del question time deve arrivare sino a 24 ore prima della seduta del consiglio ed Azzolini ha ribadito che il question time è arrivato ma non è stato letto. Spina ha ribattuto: «Non possiamo ridicolizzare una istituzione come il consiglio comunale. Il question time ha senso se la domanda di attualità viene presentata in tempo utile per raccogliere i contenuti di una sensata risposta, non per fare del teatro?». La Azzolini ha ribadito di aver inviato in tempo il question time che riguarda il ponte pedonale di San Vitale Baganza, che unisce la frazione salese a Sant’Ilario Baganza. Nel question time la Azzolini afferma «il ponte pedonale costituisce un importante strumento per avere accesso al trasporto pubblico e agli esercizi commerciali. Oggi il ponte pedonale, detto la Ponticella, versa in gravi condizioni di disagio e presenta reali problemi di pericolo». La Azzolini chiede, in attesa di un intervento di messa in sicurezza «la chiusura immediata della passerella e una variazione di bilancio urgente per la manutenzione dovuta». Il giorno seguente al consiglio Tiziana Azzolini ha spiegato di aver inviato il question time entro i termini previsti, martedì alle 20.12 e, non avendo ricevuto risposta sulla ricezione, di essere andata ii giorno dopo in Comune e di aver poi inviato il testo: «Sono indignata dal comportamento tenuto dal sindaco in Consiglio Comunale. Faremo un esposto sulla situazione della Ponticella a carabinieri, prefetto e vigili del fuoco nel frattempo domenica cominceremo la raccolta firme per chiederne la chiusura e la conseguente manutenzione adeguata».