Sei in Archivio

Centro

Vetrina rotta dai baby-vandali, i titolari di Pepèn: "Ora attendiamo controlli e sanzioni"

15 febbraio 2018, 21:03

Vetrina rotta dai baby-vandali, i titolari di Pepèn:

Una foto ma anche un locale che, abbinati, la dicono tutta sull'episodio. La denuncia arriva, via social, direttamente da uno dei titolari. Il locale non ha bisogno di presentazioni. Parliamo di Pepèn: solo il nome evoca sapori da leccarsi i baffi e tradizione infinita nel cuore di Parma e, non solo, dei parmigiani. Ma qualcuno, non solo privo di senso civico, non la pensa così: vetro danneggiato e logica rabbia dei proprietari (e, sulla stessa lunghezza d'onda, tam-tam di commenti dei follower): "Buona sera Parma...questo è il risultato dopo settimane di TOLLERANZA!!!!!!!!! Vetrina sfondata". La vicenda, però, nasconde dell'altro. Protagonisti sono alcuni ragazzi, minorenni, di origini non italiane che da tempo si ritrovano in zona e hanno preso di mira, sbeffeggiando e irridendo, i proprietari del locale. Episodi segnalati agli organi competenti. Nel pomeriggio di giovedì il culmine verso le 18, dopo un paio di "blitz"  in giornata davanti al negozio conditi dai "soliti" insulti, in pieno pomeriggio e orario di lavoro, quando i baby-teppisti hanno preso un bidone della spazzatura scaraventandolo contro la vetrina. Danneggiandola.

"Non crediamo si possano chiamare “baby gang” ma sono semplicemente ragazzini che non hanno ricevuto un’educazione e non sanno stare al mondo, perché non possiamo credere che la loro priorità soprattutto all’età di 14-15 anni sia uscire di casa e andare a terrorizzare i negozi del centro! - scrivono "a freddo", il mattino dopo, i titolari - Quindi visto che in casa l’educazione evidentemente non viene insegnata chiediamo qualche controllo in più e soprattutto sanzioni perché nel 2018 non si può andare a lavoro (e pensiamo di parlare per una buona parte dei negozi del centro) ed avere paura per una banda di ragazzini di 14-15 anni! Noi abbiamo tollerato un mese e evidentemente abbiamo sbagliato visto che hanno lanciato un bidone contro la vetrina e sono riusciti a romperla! Fortunatamente abbiamo le telecamere ma in ogni caso nel 2018 queste cose non possono succedere!"

© RIPRODUZIONE RISERVATA