Sei in Archivio

noceto

Provano con due "copioni" a truffare una 76enne: lei li fa arrestare

20 febbraio 2018, 12:41

Provano con due

Prima è entrata in azione lei,  L.E., 24 anni: ”In questo condominio è presente una perdita di acque nere bisogna procedere ad un controllo”, le ha detto, presentandosi come una impiegata della rete idrica. E quando la padrona di casa ha mostrato diffidenza si è fatto avanti lui, D.D., 48 anni, professione finto maresciallo dei carabinieri: "Signora in questa palazzina si è verificato un furto in abitazione. devo procedere ad un controllo… lei ha oggetti preziosi in casa ?... devo verificare che non manchi nulla”. 

Ma nemmeno al secondo tentativo la 76enne di Noceto è caduta nella trappola. Anzi. Ha immediatamente contattato la Polizia municipale che, a sua volta, ha segnalato e richiesto l’intervento dei carabinieri della stazione nocetana. I militari, poco distanti dal luogo ed impegnati nei quotidiani servizi perlustrativi, sono subito giunti in zona ed hanno notato un uomo ed una donna che cercavano di nascondersi all’interno di un garage sotterraneo. 

I due sono stati fermati, e dalla identificazione è emerso che risiedono ad Asti ed hanno numerosi precedenti di polizia. Dimostrare le loro responsabilità per la tentata truffa, sono stati arrestati e condotti nelle camere di sicurezza in attesa del processo per direttissima.