Sei in Archivio

appennino

Riapertura anticipata del castello d Bardi

21 febbraio 2018, 16:15

Riapertura anticipata del castello d Bardi

In seguito alla continua richiesta del pubblico intenzionato a visitare la fortezza dei Landi, la cooperativa onlus Diaspro Rosso ha deciso per la riapertura anticipata del castello di Bardi. Il maniero propone una ulteriore apertura straordinaria nelle giornate di sabato e domenica, grazie alla quale i visitatori potranno conoscere nel corso di una visita guidata autonoma o guidata (su richiesta) la storia d’amore di coppie celebri legate alla storica roccaforte: Soleste e Moroello, Giulia e Agostino Landi, Maria Landi e Ettore Grimaldi, Signore di Monaco, Placidia Spinola e il Principe Federico II Landi, fino ad arrivare a Maria Luigia, duchessa di Parma, Piacenza e Guastalla e il valoroso Adam Albert von Neipperg. (Visita guidata privata su prenotazione contattando i numeri 0525/733021 - 380/1088315 - info@castellodibardi.info). Sia sabato che domenica, il castello rimarrà aperto dalle 10 alle 17.00; saranno, come di consuetudine, accessibili al pubblico il Museo della Civiltà Valligiana, interessante museo etnografico legato agli usi e costumi locali; il Museo della fauna e del bracconaggio, allestito nell’ex granaio della fortezza, ricco di animali imbalsamati e teche didattiche legate a pratiche sulla caccia, odierne e in disuso; il Museo Archeologico, con un esaustivo video-documentario che illustra le scoperte effettuate nel corso degli ultimi anni nelle aree circostanti e la ricca mostra di dipinti e sculture delle collezione Ferrarini-Nicoli, dedicata all’arte del XX secolo dal titolo “Arte e mestieri dell’Est Europeo” (per tutto il mese di febbraio si consiglia di verificare tramite telefonata alla segreteria l’apertura del Castello nelle sopraddette date. In caso di neve non si assicura infatti la regolare apertura). Il nuovo mese si inaugurerà sabato 3 marzo con il primo appuntamento del ciclo di visite guidate in notturna (ore 21-23), durante le quali grandi e piccini potranno percorrere le grandiose ronde della fortezza e immergersi negli ambienti più oscuri e suggestivi a lume di lanterne e di torce, tra i quali la ghiacciaia, animata da pipistrelli e le prigioni con attrezzi di torture. Infine, dalle antiche cucine si visiteranno le sale affrescate, fino a sostare presso il mastio, luogo divenuto celebre per l’avvistamento del fantasma del cavaliere Moroello. (costo adulti euro 10, bambini euro 8. Prenotazione obbligatoria contattando i numeri 0525/733021 – 380/1088315 – info@castellodibardi.info). Le successive visite in notturna avranno luogo sabato 17 e 31 marzo. Sabato 24 marzo, dalle ore 19, tornerà invece l’attesissimo appuntamento con il format “Escape-Castle-fuga dal castello” con una nuova trama da titolo “La leggenda di Marabù (info e prenotazioni: http://www.escapecastle.it/eventi/escape-bardi-24-03-18/; prenotazioni@escapecastle.it. costo adulti euro 40). Si ricorda che nel mese di Marzo il Castello di Bardi seguirà i seguenti orari di apertura: sabato 14-17; domenica 10-18.

© RIPRODUZIONE RISERVATA