Sei in Archivio

LONDRA

Spia russa: Johnson, enormemente probabile ordine Putin

Cremlino, 'parole imperdonabili, violazione galateo diplomatico'

16 marzo 2018, 15:40

(ANSA) - LONDRA, 16 MAR - Boris Johnson rilancia le accuse alla Russia per l'attacco nervino contro l'ex spia Serghei Skripal tirando in ballo direttamente Vladimir Putin e indicando come "enormemente probabile una decisione" del presidente russo al riguardo. Lo riportano i media britannici, citando il ministro degli Esteri britannico dal New York Times. Johnson, nei panni di 'falco' su questa vicenda, precisa tuttavia a margine di un incontro a Londra col collega polacco, di avercela "con il Cremlino di Putin" e "non con il popolo russo". Per il Cremlino le accuse del ministro degli Esteru sono "un'imperdonabile violazione del galateo diplomatico". "Abbiamo detto molte volte che la Russia non ha nulla a che fare con questo incidente", ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov.

© RIPRODUZIONE RISERVATA