Sei in Archivio

PARMA

La nipote Chiara ricorda Loris Borghi: «Ciao carissimo zio, uomo del quale essere orgogliosi»

17 marzo 2018, 18:48

La nipote Chiara Borghi ha inviato alla «Gazzetta» un ricordo dello zio Loris Borghi, postato su Facebook.

«Carissimo zio, sei sempre stato il nostro orgoglio grandissimo e anche oggi lo sei, anche nel dolore che ci hai lasciato - scrive Chiara Borghi -. La tua onestà, il tuo dedicarsi agli altri, ai tuoi pazienti, ai giovani dell'università... un uomo buono e onesto non poteva trovare spazio in un mondo così squallido e crudele. E proprio la tua integrità ti ha portato a questo gesto estremo e tragico... folle, perché a chi ti conosceva non c'era nulla da dimostrare. Tutti sappiamo che uomo sei..., un uomo di cui essere fieri e di cui raccontare ai nostri bambini, a chi non ha avuto l'onore di incontrarti. Sei stato un grande medico e hai ridato la vita a tante persone in sofferenza. Vai ora dalla tua piccola Sony e dalla nostra cara nonna».