Sei in Archivio

Basket

La Virtus sorprende Brescia

Gentile trascina le V nere che rafforzano la propria posizione nei playoff.

18 marzo 2018, 22:00

Torna a vincere la Virtus Bologna, che fa il colpo sul campo della Germani Brescia per 70-66 e si rilancia in classifica. È una vittoria pesantissima per la squadra di Ramagli, che per la prima volta in stagione batte una delle prime quattro in classifica consolidando le sue ambizioni in ottica playoff. Nella Virtus decisive le prestazioni di Alessandro Gentile (19 e 7 rimbalzi) e di Slaughter (15+10), bene anche Lafayette con alcune triple importantissime. A Brescia non bastano i 22 punti di un super Michele Vitali, autore di 6/9 da 3. 11+10 assist per il fratello Luca (ma 4/11 dal campo), altra doppia doppia per Dario Hunt (12+10). Nel complesso, Brescia paga un disastroso 1/10 dalla lunetta.

Si viaggia da subito sui binari dell’equilibrio al PalaGeorge, ed è la Virtus che sembra prendere il controllo nel secondo quarto pur non andando mai oltre i 4 punti di vantaggio. È una tripla di Michele Vitali, la terza di giornata, a riportare avanti la Germani sul 39-38, ma un primo tempo da 3/13 ‘combined’ dalla lunetta (0/6 Brescia, 3/7 Bologna) si chiude sul 41 pari. Nel terzo quarto Bologna prova l’allungo, con un 9-0 suggellato dalla tripla di Lafayette che porta la Virtus sul +8. Il vantaggio tocca la doppia cifra con Slaughter, ed è un canestro di Sacchetti a fermare l’emorragia bresciana: all’ultima pausa è +8 felsineo. 

Dopo 2’ di impasse, Brescia sblocca il quarto periodo con un’altra tripla di un grande Michele Vitali. I ritmi si stabilizzano e si segna poco, ed è una tripla pesantissima di Alessandro Gentile a riportare la Virtus a +8 con 3’ rimanenti sul cronometro. Brescia segna il primo libero della sua partita dopo 9 errori, ma Lafayette firma il +10. La Germani non si arrende, e altre due triple di Michele Vitali la riportano in partita sul -4, che però è il punteggio finale visto che nessuno segna nell’ultimo minuto.

Articolo in collaborazione con Basketissimo.com
 

La Virtus sorprende Brescia