Sei in Archivio

PARMA

Il centro di accoglienza notturna sarà intitolato al "Mat Sicuri"

Un centro sportivo porterà il nome di Gianluca Signorini. Tre vie anche per Miro Guerrini, Enzo Bearzot e Vittorio Pozzo

19 marzo 2018, 15:13

La Casa di accoglienza notturna temporanea per persone in difficoltà sarà intitolata al "mat" Sicuri, morto trent'anni fa. Questa è una delle decisioni prese dalla Commissione toponomastica, riunitasi in sala Giunta. La commissione è presieduta dal vicesindaco Marco Bosi, con delega alla toponomastica, e coordinata da Andrea Paini responsabile Ufficio Sit. 

La Commissione ha esaminato una ventina di proposte giunte da associazioni del territorio. Luoghi di aggregazione sportiva, urbana e di accoglienza porteranno nel nome la testimonianza di personaggi della storia, ma anche di chi ha profuso particolare impegno per la città ed è vivo nella memoria dei parmigiani.    

Il Centro Sportivo di via Confalonieri Casati si chiamerà “Gianluca Signorini”, libero del Parma di Arrigo Sacchi, capitano del Genova e morto nel 2002 affetto da SLA. Spazi di accoglienza per anziani saranno dedicati a due figure cari ai parmigiani.

La Casa di accoglienza notturna Temporanea, dedicata a persone in difficoltà in strada Santa Margherita, si chiamerà come il “mat” Enzo Sicuri, di cui ricorrono i 30 anni dalla morte, mentre il Centro Diurno Anziani Parma Centro di Piazzale Allende sarà denominato “Cesare Bonicelli” come il vescovo alpino che ha guidato la Diocesi della città dal ’96 al 2007. 

Anche a quattro parchi un nuovo nome. Il Parco compreso tra Via Emilia Est e Via Lisoni sarà Parco Charles Darwin, quello tra Passo del Bretello e Passo Del Cirone sarà Parco Professori Universitari Antifascisti, a ricordare quel gruppo di accademici che rifiutò il giuramento al regime fascista nel 1931, e quello di Vigatto ricorderà il toponimo “Rocchetta”. 

A ricordare tutta una vita a sostegno delle donne e dei minori e il tema della violenza di genere e dei femminicidi, una piaga profonda della società contemporanea, il Parco tra via Balestrazzi Umberto e strada della Navetta verrà intitolato a Pierangela Venturini, avvocatessa fondatrice del Centro Antiviolenza di Parma. 
A Beneceto tre sportivi, invece, daranno il nome ad altrettante vie: Miro Guerrini, Enzo Bearzot e Vittorio Pozzo

La Commissione, dalle prossime sedute, si è data come impegno programmatico, quello di realizzare una serie di proposte sistematiche che comprendano macro aree sul territorio cittadino per contribuire alla preparazione di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020.