Sei in Archivio

ISTANBUL

Siria: 'combattente britannica pro-curdi uccisa ad Afrin'

È una 26enne inglese, secondo straniero morto in offensiva turca

19 marzo 2018, 13:20

(ANSA) - ISTANBUL, 19 MAR - Una cittadina britannica che si era unita alle milizie curdo-siriane dell'Ypj - l'unità armata femminile dell'Ypg - è rimasta uccisa lo scorso 15 marzo nell'offensiva dalla Turchia contro l'enclave di Afrin. Lo riportano media locali, secondo cui la morte della 26enne Anna Campbell, idraulica originaria dell'East Sussex, unitasi ai combattenti curdi lo scorso maggio, sarebbe stata confermata dal padre. Si tratta del secondo caso noto di un foreign fighter filo-curdo ucciso ad Afrin, dopo il 32enne islandese Haukur Hilmarsson, morto lo scorso 24 febbraio. Secondo quanto riferito di recente da un ex combattente italiano, da quando è cominciata la guerra in Siria sarebbero stati circa 250 i "volontari internazionali" sui fronti di battaglia. Al momento nel Paese ci sarebbero 5 italiani, 3 dei quali ad Afrin, almeno fino all'entrata nelle scorse ore in città dei soldati di Ankara e dei miliziani siriani filo-turchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA