Sei in Archivio

scuola

"Adulti, non sottovalutateci!": lettera aperta degli studenti parmigiani contro la mafia

20 marzo 2018, 12:31

"Quando ci dicono che non siamo abbastanza informati riguardo la mafia, è davvero solo colpa nostra?". Inizia così la lettera aperta degli studenti che hanno preso parte al Laboratorio di alternanza scuola lavoro, realizzato da Forum Solidarietà.
Nel loro messaggio ci chiedono di non sottovalutarli e ci invitano a partecipare con loro, domani 21 marzo, alla manifestazione di Libera Parma contro le mafie.
"Noi ragazzi dell’ITIS Galilei e del Liceo Romagnosi, durante il progetto di alternanza scuola lavoro organizzato da Forum Solidarietà a inizio marzo, abbiamo avuto la possibilità di raccogliere informazioni sulle infiltrazioni mafiose nel territorio parmense e ci siamo resi conto della quantità di notizie delle quali non siamo al corrente, perché non divulgate nel modo giusto per noi.
Sui social ai quali siamo connessi, gli articoli che vengono più condivisi riguardano generalmente notizie futili, mentre quelli che concernono la mafia vengono spesso trascurati. Inoltre, le rare volte in cui a scuola si parla di mafia, non lo si fa in modo stimolante ma si affronta l’argomento in modo noioso.
Questo sinceramente ci crea fastidio: riteniamo che sia un tema troppo importante per essere trascurato. Abbiamo l’impressione che gli adulti ci sottovalutino e pensino che non siamo in grado di interessarci a cose che non riguardino il nostro divertimento.
Abbiamo quindi progettato alcune iniziative per aggiornare i nostri coetanei su questi temi, realizzando cinque video da condividere nelle scuole e far girare sui social che noi utilizziamo di più, come Instagram e WhatsApp.
Vogliamo informare e invitare a essere presenti alla manifestazione del 21 marzo organizzata da Libera e Avviso Pubblico, la Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie.
Noi mercoledì 21 marzo alle 8.45 saremo in piazzale Dalla Chiesa, alla partenza del corteo. Aiutateci a sensibilizzare le persone, condividete i nostri video e partecipate alla manifestazione!"