Sei in Archivio

Stati Uniti

Trump: dopo la pornostar anche una modella di Playboy fa causa

Vuole essere sollevata da un accordo di riservatezza sulla vicenda

20 marzo 2018, 21:49

Una ex modella di Playboy che sostiene di aver avuto un affaire con Donald Trump nel 2006, ha fatto causa per essere sollevata da un accordo, da lei firmato nel 2016, in cui dichiarava che avrebbe mantenuto il silenzio sulla sua presunta relazione col tycoon. Lo riferisce il New York Times.

La vicenda con protagonista Karen McDougal, era emersa il mese scorso: non aveva rivelato troppi dettagli, li aveva già "venduti" a un’altra testata, che poi ha deciso di non renderli pubblici. Però otto pagine di "memorie" scritte a mano ottenute dal New Yorker erano bastate per sollevare il polverone, subito smentito dalla Casa Bianca.  Adesso McDougal, evidentemente sulla scia del caso della pornostar Stormy Daniels, ha citato la American Media Inc., società proprietaria del giornale National Enquirer, che aveva pagato 150 mila dollari per i "diritti" della sua storia.