Sei in Archivio

primopiano

Summit Ue tra dazi e web tax, atteso Gentiloni sul dopo-voto

22 marzo 2018, 14:10

BRUXELLES, 22 MAR - C'è attesa per il premier Paolo Gentiloni al summit dei leader dell'Ue, di oggi e domani, a Bruxelles, dopo l'esito delle elezioni italiane. Il premier non parteciperà alla consueta riunione di pre-vertice della famiglia socialista, ma avrà un incontro bilaterale col presidente della Commissione europea, Jean Claude Juncker, per parlare di commercio, migrazione, e del budget pluriennale dopo la Brexit. Numerosi i temi in agenda nella due giorni di vertice, dedicato soprattutto a temi economici, con web tax e commercio tra i dossier più caldi, anche alla luce dei dazi minacciati da Trump. Ai lavori di oggi sono previsti anche gli interventi dei presidenti di Bce Mario Draghi e Eurogruppo Mario Centeno. In serata, alla cena informale, si terrà invece un confronto, molto atteso, sul caso dell'ex spia russa Serghiei Skripal e sulle possibili implicazioni di Mosca, oltre ad un punto sulla Turchia, anche in vista del vertice di Varna, con Erdogan, della settimana prossima. Domani invece il consiglio si riunirà in formato a 19 (Eurogruppo), per tracciare una roadmap verso l'unione economica e monetaria. A 27 invece, i leader valuteranno i passi avanti sull'accordo di divorzio con la Gran Bretagna, l'intesa sulla transizione, e adotteranno gli orientamenti sui rapporti futuri. Ai lavori è annunciata la partecipazione del capo negoziatore dell'Ue Michel Barnier.

© RIPRODUZIONE RISERVATA