Sei in Archivio

PRONTO SOCCORSO

Nuove misure per fronteggiare il sovraffollamento

Risposta alla Cisl. Iil piano sarà oggetto delle valutazioni da parte dei sindacati. Incontri previsti dopo le elezioni delle RSU. Fabi: i professionisti dell'Azienda Ospedaliera garantiscono alti livelli di cura

23 marzo 2018, 19:33

Nuove misure per fronteggiare il sovraffollamento

In riferimento al comunicato della Cisl sul tema dell’iperafflusso in Pronto Soccorso, la direzione dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria precisa che nel corso dell’incontro informale, richiesto per le vie brevi dalla stessa organizzazione, sono state illustrate ai rappresentanti del sindacato le azioni predisposte dalla direzione del Maggiore, in applicazione delle direttive regionali per la gestione del sovraffollamento. 
L’imponente piano organizzativo,  condiviso e approvato nelle opportune sedi nel mese di novembre e applicato all’inizio del periodo invernale, ha previsto la tempestiva attivazione di posti letto e di misure straordinarie che hanno coinvolto tutti i dipartimenti dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria.
Sempre nel corso dell’incontro che cade tra l’altro sotto periodo elettorale, viste le elezioni  delle Rappresentanze sindacali unitarie (RSU) dal 17 al 19 aprile, sono state illustrate le linee di programmazione che vedono già ora il coinvolgimento dei professionisti dell’Ospedale Maggiore. La programmazione, condivisa con Azienda Usl, sarà oggetto nelle prossime settimane delle necessarie  validazioni  nelle relative sedi aziendali e istituzionali. Sono ovviamente previsti incontri con tutte le organizzazioni sindacali sia confederali che di categoria, in programma subito dopo le elezioni RSU del prossimo aprile.
La direzione generale ringrazia tutti i professionisti dell’Ospedale di Parma per gli alti livelli di cura e assistenza che garantiscono ai pazienti e per la competenza e la dedizione che quotidianamente offrono.