Sei in Archivio

MISTERO

Cremonese parte improvvisamente per Istanbul e scompare

Da due settimane non si hanno più notizie di Alessandro Fiori, che vive a Soncino

25 marzo 2018, 17:55

Da due settimane non si hanno più notizie del 33enne Alessandro Fiori, da quando cioè senza dire nulla ad amici e parenti, da Soncino (Cremona), dove vive, è andato all’aeroporto di Linate dove ha preso un aereo per Istanbul. Lì si fermano le certezze. Di lui non si è saputo più nulla, non sono state avanzate richieste di riscatto. I genitori, che sono poi volati in Turchia, non sono riusciti a contattarlo perciò si sono rivolti ai carabinieri di Soncino, che hanno avviato le indagini.
E’ partita così un’allerta internazionale e la denuncia di scomparsa dall’Italia è arrivata a Istanbul. Lunedì scorso è andato in onda il caso di Alessandro nella trasmissione televisiva 'Muge Anli Ile Tatli Sert', la versione turca di 'Chi l'ha visto?'. Ospite della trasmissione è stato il padre di Alessandro, che ha descritto il figlio e ha lanciato un appello a chiunque possa aiutare le indagini. Per ora nessun testimone si è fatto avanti. Alessandro era già stato in Medio Oriente ed Est Europa per lavoro. Parla inglese ed è abituato a muoversi all’estero. 

TROVATI DOCUMENTI E CELLULARE. Si tinge di giallo la scomparsa di Alessandro Fiori. Alla televisione turca testimoni riferiscono di avere visto l’italiano all’hotel Sultanhamet e poi su un taxi che l’avrebbe portato in centro. Nella sua camera d’albergo sono state trovate le valigie e i vestiti.
Il portafogli vuoto, i documenti e il telefono scarico sono stati rinvenuti in un cestino. Obitori e ospedali non l’hanno registrato. Le telecamere l’hanno ripreso mercoledì 14, di pomeriggio, in due locali.
Non si conosce lo scopo del viaggio in Turchia del manager. Non si tratterebbe comunque di una fuga, dato che la famiglia ha confermato che il loro parente era solito volare in giornata per mete europee e del vicino Oriente. Le autorità italiane e turche, così come l’Europol, non hanno rivelato alcun dettaglio nè confermato le indiscrezioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA