Sei in Archivio

reggio emilia

Gridano “Forza Parma” e poi aggrediscono in pieno centro i tifosi della Reggiana

25 marzo 2018, 14:01

Gridano “Forza Parma” e poi aggrediscono in pieno centro i tifosi della Reggiana

“Forza Parma!” e poi "Reggiani di ....", prima di far partire calci e pugni. E' ancora in corso di ricostruzione da parte delle forze dell'ordine di Reggio Emilio ciò che è successo intorno alle 19 di ieri nel pieno centro della città,  tra via Farini e via Palazzolo. A Reggio era in via di sciogliento la manifestazione pro-Reggiana organizzata dai tifosi granata.  Pare che un gruppetto formato da una ventina di ragazzi, alcuni dei quali minorenni, abbia iniziato a provocare con "Forza Parma!" e con insulti.

I tifosi presi di mira sarebbero poi stati aggrediti a calci e pugni. Qualcuno avrebbe cercato di difendersi. Diversi i feriti. All'arrivo degli agenti si è scatenato il fuggi fuggi, con il gruppo di aggressori inseguito  lungo via Farini e fino a via Palazzolo.

E’ dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso il fotografo della 'Gazzetta di Reggiò che, mentre stava documentando i fatti, è stato spintonato.
Nel pomeriggio circa duemila tifosi della Reggiana avevano sfilato in centro a Reggio Emilia, al vecchio stadio Mirabello a piazza San Prospero, per rivendicare il diritto a un proprio stadio, dopo che l’impianto cittadino, il 'Giglio - Città del Tricolorè è stato acquisito dalla Mapei, proprietaria del Sassuolo Calcio, nel 2013. La squadra della città, attualmente in Serie C, è tenuta a pagare un affitto per giocare a Reggio Emilia e si è indebitata nei confronti di chi ha acquistato la struttura, profondamente rinnovata con investimenti negli ultimi anni.
Tanti gli striscioni esposti contro la proprietà del Sassuolo e a favore di quella della Reggiana, ovvero del patron granata Mike Piazza, che nelle ultime settimane ha espresso la propria contrarietà a un canone il cui importo non ritiene congruo.
E’ arrivata anche la replica della Mapei, che ha sottolineato i ritardi nei pagamenti da parte della Reggiana e definito adeguato l’importo richiesto, prendendo in considerazione i dati di bilancio della società granata.