Sei in Archivio

MILANO

Garlasco: gip Milano, anomala la rinuncia di Stasi a eredità

Ma archivia indagine sul mancato risarcimento di 1 mln ai Poggi

26 marzo 2018, 18:10

(ANSA) - MILANO, 26 MAR - E' stata giudicata "tardiva" la denuncia presentata dalla famiglia di Chiara Poggi nei confronti di Alberto Stasi, in carcere per l'omicidio nella ragazza, che non aveva accettato l'eredità del padre, ha potuto evitare di pagare il risarcimento "ultramilionario" a cui è stato condannato. Il gip di Milano Natalia Imarisio, che ha archiviato l'indagine, ha però rilevato che non "può ragionevolmente spiegarsi con una totale dimenticanza dovuta alle condizioni di 'stress' in cui versava", come ha sostenuto la sua difesa, l'"anomalo" comportamento di Alberto Stasi, quando, nella primavere-estate 2014, "dopo aver chiesto l'inventario dei beni" lasciati dal padre Nicola, morto senza testamento nel dicembre precedente, ha "omesso di accettare l'eredità". Comportamento che avrebbe impedito ai genitori e al fratello di Chiara Poggi di ottenere il risarcimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA