Sei in Archivio

news

Cadono confini Ue per servizi in streaming

27 marzo 2018, 18:00

BRUXELLES - I cittadini europei che vanno in viaggio all'estero per Pasqua, quest'anno non dovranno rinunciare a guardare la partita di calcio, la puntata della serie tv preferita o il classico film della sera: dal 1 aprile i loro abbonamenti ai servizi streaming di contenuti (come SkyGo, Amazon e Netfilx) saranno portabili anche fuori dai confini nazionali grazie ad un nuovo regolamento Ue.   Le norme si applicano obbligatoriamente ai servizi a pagamento, mentre i fornitori di contenuti gratuiti potranno scegliere da soli se abbattere anche loro le barriere che impediscono agli utenti di guardare la programmazione anche all'estero.   "L'eliminazione degli ostacoli che a lungo hanno impedito agli europei di fruire dei loro abbonamenti digitali anche quando sono in viaggio è un nuovo successo del mercato unico digitale", ha detto la commissaria al digitale Mariya Gabriel. La quale spiega che la Ue ha dato una risposta alle esigenze dei 'millennials', che tra il 2010 e il 2014 hanno fatto salire la spesa per lo streaming del 113% all'anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA