Sei in Archivio

MERCOLEDI' 28 MARZO

Terrorismo: arrestato a Torino un militante dell'Isis

28 marzo 2018, 21:19

Terrorismo: arrestato a Torino un militante dell'Isis

 Arrestato a Torino un italo-marocchino accusato di 'partecipazione all’associazione terroristica dello Stato Islamicò. E’ Elmahdi Halili, 23enne autore del primo testo di propaganda dell’Isis in italiano, già finito al centro di un’inchiesta della Procura di Brescia e della Digos che lo avevano bloccato nel marzo del 2015 dopo che aveva pubblicato in rete un manuale islamico. Cercava 'lupi solitarì, che potessero compiere azioni terroristiche. Stava anche studiando come preparare il camion per eventuali attentati. Salvini chiede lo stop di tutti gli sbarchi. Intanto Le Monde scrive che il capo dei servizi segreti siriani Ali Mamlouk si è recato a gennaio a Roma, dove ha incontrato il direttore dell’Aise Alberto Manenti.

 ESPLOSIONE AL PORTO DI LIVORNO, 2 OPERAI MORTI, ALCUNI FERITI
DURANTE LO SVUOTAMENTO DI UN SERBATOIO DI ACETATO DI ETILE

Due operai, Lorenzo Mazzoni di 25 anni, e Nunzio Viola di 53 anni, sono morti nell’esplosione di un serbatoio che aveva contenuto acetato di etile, nel porto industriale di Livorno. Secondo una prima ricostruzione gli operai stavano effettuando lavori di manutenzione e il serbatoio era stato svuotato. I due, dipendenti della Labromare di Livorno, stavano lavorando all’esterno. Contusi o leggermente feriti altri operai.

 DEF, GOVERNO PRENDE TEMPO, AL SENATO NASCE COMMISSIONE AD HOC
DOMBROVSKIS, LO STANDARD E’ INVIO A POLITICHE INVARIATE

La commissione speciale, che dovrebbe occuparsi del Def e dei decreti legislativi in attesa che si formino le commissioni competenti, si insedierà a Palazzo Madama il 4 aprile. Intanto arriva il chiarimento del vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis, che, rispondendo a chi gli chiedeva se l'Italia può avere un rinvio sulla presentazione del Def, ha detto che «normalmente» la scadenza di fine aprile per l’invio a Bruxelles «è obbligatoria», e se un Paese è nel processo di formazione del governo «è consuetudine» inviarlo «a politiche invariate».

 MOSCA:  IL CASO SKRIPAL UNA PROVOCAZIONE, C'E' MANO SERVIZI GB
IL CREMLINO: LA RAPPRESAGLIA SULLE ESPULSIONI A TEMPO DEBITO

Ora l’accusa è stata buttata giù nero su bianco. L’affare Skripal, per Mosca, è «una enorme provocazione politica» e vi sono gli estremi per vedere la 'maninà dei «servizi speciali britannici». Ora sta a Londra provare il contrario. In caso contrario, la Russia considererà l’intera faccenda «un attentato alla vita di suoi concittadini». Il Cremlino ha detto che la risposta russa alle espulsioni di massa «arriverà a tempo debito».

POVERTA': IN QUASI 900.000 CON SOSTEGNO AL REDDITO, 70% AL SUD
STIME INPS. BOERI, IL REDDITO MINIMO C'E' GIA', SI CHIAMA REI

Sono 251.000 le famiglie in situazione di bisogno economico, al 70% residenti al Sud, che hanno avuto accesso in questi mesi a un sostegno contro la povertà. 870.000 persone nel complesso. La stima è dell’Inps che ha presentato i primi dati sui Rei, il reddito di inclusione, spiegando che lo hanno ottenuto 110.000 famiglie con un importo medio di 297 euro al mese (316.000 le persone coinvolte). «Il reddito minimo c'è già - ha detto il presidente dell’Inps, Tito Boeri - e si chiama Rei.. Abbiamo recuperato un ritardo di 70 anni rispetto agli altri Paesi».

 STOMACO AL POSTO DELL’ESOFAGO "BRUCIATO" SALVA DUE FRATELLINI
AVEVANO BEVUTO SODA CAUSTICA, A TORINO PRIMA VOLTA SU BAMBINI

Due fratellini di 4 e 5 anni, che per errore avevano bevuto soda caustica procurandosi una grave esofagite, sono stati salvati alla Città della Salute di Torino da un innovativo intervento. Per la prima volta su pazienti così piccoli e debilitati si è proceduto alla rimozione dell’esofago malato rimpiazzandolo con lo stomaco rimodellato a tubo e spostato all’altezza del collo.

L’ULTIMO APPLAUSO A FRIZZI, "COMBATTENTE CON IL SORRISO" 
MONDO TV COMMOSSO IN CHIESA, MIGLIAIA IN PIAZZA PER LUI

Così come accaduto ieri alla camera ardente in Rai, migliaia di persone sono accorse questa mattina alla Chiesa degli artisti, a piazza del Popolo, per i funerali di Fabrizio Frizzi. Tantissimi i colleghi presenti, dall’amico Carlo Conti a Simona Ventura, da Max Biaggi a Flavio Insinna. 'In Rai mi hanno confidato che negli ultimi mesi lo chiamavano il combattente con il sorriso - ha detto il parroco nell’omelia - Il sorriso era la sua forza. La cifra dell’esistenza di Fabrizio è stata la generosità, la capacità di provare compassione. E l’amore che sta ricevendo dimostra che sta raccogliendo quello che ha seminatò.