Sei in Archivio

Rugby

Mano pesante sull'Amatori: campo squalificato per due turni

Costa cara la rissa con il tecnico del Livorno. Ragone interdetto per 2 mesi, Orsenigo per 6

di Paolo Mulazzi -

30 marzo 2018, 17:33

Sono arrivate le sanzioni disciplinari a carico dell’Amatori Rugby in seguito ai fatti accaduti domenica a Moletolo durante il match casalingo con il Livorno. Sanzioni, in alcuni casi, inasprite ai sensi dell’art. 15/1 del regolamento di giustizia ovvero della recidiva. Due di queste riguardano il campo di gioco, squalificato per due turni anziché uno, e la multa annessa, 1800 euro anziché 1000, per “l’aggressione ad un tesserato ammesso nel recinto di gioco da parte di un tesserato non iscritto in elenco”. Un'ulteriore multa di 300 euro è stata inflitta per “offese reiterate del pubblico all’arbitro”.

Il presidente dell’Amatori, Daniele Ragone, espulso, è stato interdetto per 2 mesi per “offese reiterate all’arbitro” mentre al giocatore Umberto Orsenigo, non a referto ed entrato in campo per fronteggiare il tecnico livornese, l'interdizione “per atti violenti nei confronti di persona ammessa al recinto di gioco” è stata inasprita a 6 mesi dai 4 di base. Interdetto per 30 giorni, “per atto contrario allo spirito di gioco”, anche il tecnico del Livorno, Marco Zaccagna, a sua volta espulso: sanzione inasprita rispetto ai 20 di base.

Costa cara la rissa con il tecnico del Livorno

Ragone interdetto per 2 mesi, Orsenigo per 6