Sei in Archivio

ROMA

Morto in casa fidanzata: striscione, Giustizia per Vannini

Esposto su facciata Palazzo Comune di Cerveteri

31 marzo 2018, 15:20

(ANSA) - ROMA, 31 MAR - "Giustizia per Marco Vannini". È lo striscione che da stamani è stato esposto sulla facciata del Palazzo Municipale del Comune di Cerveteri "in onore e in memoria" di Marco Vannini, il ragazzo di 20anni di Cerveteri morto il 18 maggio 2015 a Ladispoli perché raggiunto da un colpo di arma da fuoco sparatogli da Antonio Ciontoli, padre della fidanzata del giovane e sottoufficiale della Marina Militare. Proprio in questi giorni è in corso il processo, la cui sentenza è prevista per il 18 aprile. Davanti ai giudici della prima Corte d'Assise di Roma, il pm Alessandra D'Amore ha sollecitato una pena a 21 anni di carcere per Antonio Ciontoli; chiesti 14 anni per la moglie Maria Pezzillo e i due figli, Martina (la fidanzata ) e Federico. "La morte di Marco ha colpito profondamente la nostra comunità - ha detto Alessio Pascucci, sindaco di Cerveteri - vogliamo che su questo caso si continui a fare luce fino a che mamma Marina e papà Valerio non vedranno fatta giustizia".

© RIPRODUZIONE RISERVATA