Sei in Archivio

ROMA

Finanziatore Labour accusa, 'Corbyn antisemita'

Ha donato 1,5 mln sterline dal 2003, 'non riconosco più partito'

01 aprile 2018, 12:40

(ANSA) - ROMA, 1 APR - Continuano le polemiche e le accuse di antisemitismo al partito laburista britannico e in particolare al suo leader Jeremy Corbyn. Uno dei più grossi finanziatori del Labour, Sir David Garrard, ha infatti deciso di non elargire più somme di denaro ad un partito che ha "sostenuto e abbracciato" atti di "sfacciato antisemitismo". In un'intervista all'Observer l'immobiliarista, che dal 2003 ha donato oltre 1,5 milioni di sterline al partito, ha spiegato che "il Labour che conoscevo non esiste più. Non ho più nessuna affinità o legame con quello che è diventato". "Ho notato, da quando Corbyn è diventato il leader, una politica e una filosofia che è l'antitesi del grande partito di cui tanti ebrei andavano fieri", ha sottolineato accusando il Labour di non aver cacciato "tutti quelli che si sono dedicati alle più volgari elucubrazioni su presunti complotti giudaico-sionisti".

© RIPRODUZIONE RISERVATA