Sei in Archivio

amministrative 2018

Verso il voto a Salso e Solignano. Chi sfiderà Fritelli e Bonazzi?

di Valentino Straser -

01 aprile 2018, 13:39

E' scattato il conto alla rovescia ufficiale per le elezioni amministrative dei Comuni di Salsomaggiore e Solignano, fissate il prossimo 10 giugno. Si dovrà attendere qualche settimana prima di veder delineato il lotto dei concorrenti alla poltrona di primo cittadino nei due paesi.

A Solignano se, da un lato, l’amministrazione uscente si ripresenterà compatta anche nella prossima tornata amministrativa, un maggiore riserbo è mantenuto dagli sfidanti che non hanno ancora lasciato trapelare potenziali candidature anche se, da indiscrezioni, il confronto per la guida del «parlamentino locale» potrebbe essere, a meno di sorprese, una corsa a due. Sul piatto della bilancia per la maggioranza uscente ci sono progetti in corso d’opera «che attendono di essere realizzati», ha puntualizzato Lorenzo Bonazzi, come, ad esempio, la costruzione del nuovo campo sportivo, che sorgerà nel quartiere Piazza, la caldaia a Cippato e l’efficientamento energetico.


A Salsomaggiore  Filippo Fritelli ha già annunciato la sua ricandidatura a primo cittadino della stazione termale. Sul fronte delle trattative delle varie forze politiche in campo, nel frattempo, pare delinearsi la situazione all’interno della coalizione di centrodestra: Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia, Movimento Nazionale per la Sovranità ed Udc (anche se per quest’ultima forza non è stata data l’ufficialità di appartenenza alla coalizione) avrebbero infatti, come si suol dire, trovato la quadra attorno al nome del candidato sindaco, individuato nella dottoressa Anna Volpicelli, che nelle preferenze avrebbe superato quello di Mario Ceriati, in un primo momento indicato come candidato a primo cittadino.
Ancora non c’è l’ufficialità ma dovrebbe essere data la prossima settimana nel corso di una conferenza stampa di presentazione.
Proseguono le grandi manovre anche in casa del Movimento 5 stelle che per le amministrative potrebbe giovarsi del successo ottenuto alle politiche di un mese fa: anche in questo caso, assodata la partecipazione alla corsa elettorale, gli attivisti pentastellati stanno decidendo, attraverso riunioni e meet up, con quale candidato presentarsi agli elettori.