Sei in Archivio

MILANO

Ikea: Cgil, sbalorditi ordinanza, avanti azione legale

Bonini, 'caso pilota' per 'discriminazione di genere'

04 aprile 2018, 17:00

(ANSA) - MILANO, 4 APR - La Filcams Cgil è "sbalordita" per l'ordinanza che ha ritenuto legittimo il licenziamento dell'ex dipendente dell'Ikea Marica Ricutti. Marco Beretta, segretario di Filcams Cgil, annuncia che "andremo avanti nella nostra battaglia legale perché in questo caso si sono tutelati gli interessi di una multinazionale anteposti alle esigenze di una lavoratrice e siamo in presenza di un problema più generale". L'avvocato Maurizio Borali, che assiste Ricutti nel ricorso, porterà "molti elementi a giustificazione del comportamento della lavoratrice che nell'ordinanza sono state un po' trascurati". Per il legale l'obiettivo della lavoratrice era "solo quello di ottenere un minimo di condizioni che le permettessero di potersi occupare della famiglia". Il ricorso sarà presentato allo stesso giudice che, con l'ordinanza di ieri, ha ritenuto il licenziamento non discriminatorio. Non esita a parlare di esempio di "discriminazione di genere" e di "caso pilota" il segretario generale della Cgil di Milano, Massimo Bonini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA