Sei in Archivio

new york

Nella Grande Mela asta benefica di un quadro di Welleda Tomasi Cantù

04 aprile 2018, 17:38

È in partenza da Parma una nutrita delegazione di valtaresi per l’atteso evento annuale organizzato dalla “Valtarese Foundation”, attiva oltre oceano da ormai ventotto anni e presieduta da Francesco, per amici Frank, Capitelli.
La comunità parmense presente a New York festeggia anche quest’anno al ristorante Maestro’s Caterers in Bronxdale Avenue con un evento a scopo benefico che si terrà domenica prossima 8 aprile: un pranzo di gala inframmezzato da momenti ufficiali in cui sarà messo all’asta un quadro della pittrice parmigiana, valtarese d’adozione, Welleda Tomasi Cantù.
L’artista, conosciuta da anni nella Grande Mela, festeggia il ventennale della sua partecipazione all’appuntamento fisso con la Valtarese Foundation, ed ha preparato appositamente un quadro olio su tela 70x50 cm, raffigurante colorati iris e girasoli su uno sfondo d’acqua.
La pittrice parmense, da sempre sensibile alle iniziative degli italiani all’estero, in particolare con sfondo umanitario e benefico, anche quest’anno ha voluto fare omaggio di una sua opera, affinchè il ricavato dell’asta possa essere di aiuto - insieme alle altre raccolte fondi portate avanti dalla fondazione dei valtaresi a New York - all’Ospedale di Borgotaro, terrà alla quale è particolarmente legata e di cui è diventata cittadina onoraria.
L’evento newyorkese premierà inoltre il direttore del reparto di Radiologia dell’Ospedale di Borgotaro Carlo Fortunati e la direttrice dell’Istituto di Energia Nucleare Americano di Washington Monica Trauzzi.
Ad accompagnare la delegazione parmigiana, il vice Sindaco del Comune di Borgotaro Matteo Daffadà e il direttore di filiale della banca sponsor Bper di Borgotaro Cristiano Delmaestro, unitamente al vice direttore generale e capo area Bper Pier Pio Cerfogli.
La pittrice Welleda Tomasi Cantù sarà in più ricevuta al Consolato Generale d’Italia di Park Avenue, per portare un cadeau del Museo Glauco Lombardi di Parma, città della Cultura 2020, unitamente ai saluti della direttrice Francesca Sandrini e del sindaco di Borgotaro Diego Rossi.
Oltre ai momenti istituzionali, sono previste visite guidate alla città e una giornata a Washington, prima del rientro in Italia il prossimo 11 aprile.