Sei in Archivio

BOLOGNA

Calcioscommesse: il gup di Bologna invia atti in Cassazione

Dopo richiesta del pm sarà la Corte a decidere sede del processo

05 aprile 2018, 18:20

(ANSA) - BOLOGNA, 5 APR - Sarà la Corte di Cassazione a decidere il luogo in cui si svolgerà il processo sul calcioscommesse, attualmente a Bologna dove è in corso l'udienza preliminare. Il processo era nato nel 2011 da un'inchiesta della Procura di Cremona che aveva portato anche ad alcuni arresti e poi venne trasferito ad aprile 2017 in Emilia per motivi di competenza territoriale: 32 gli imputati, tra cui gli ex azzurri Beppe Signori, Cristiano Doni e Stefano Mauri. Durante l'udienza di oggi il pm Roberto Ceroni ha sollevato un conflitto negativo di competenza, indicando Cremona come sede per celebrare il processo, e il gup Francesca Zavaglia ha deciso di inviare tutti gli atti alla Corte di Cassazione per dirimere la questione. In attesa del pronunciamento della Suprema Corte, però, il processo proseguirà a Bologna, con date già fissate l'11, il 18 e il 20 aprile. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA