Sei in Archivio

televisione

Claudio Amendola, a settembre ho avuto un infarto

A "Verissimo": "Non fumo più, ho perso 12 kg, mi sento un trentenne"

05 aprile 2018, 14:54

«A settembre ho avuto un piccolo infarto, di quelli che è meglio correre all’ospedale». Claudio Amendola lo rivela per la prima volta in tv, sabato 7/4 a Verissimo.
«Mi sentivo male, avevo dolori strani e respiravo a fatica, così Francesca (Neri ndr) mi ha detto 'forse è il caso che andiamo all’ospedalè che, fortunatamente, è molto vicino a casa nostra a Roma», racconta. «Grazie ad una infermiera caposala bravissima, che vedendomi ha capito subito la situazione, nel giro di sette 7 stavo sotto elettrocardiogramma e dopo un quarto d’ora ero nella 'sala rossà dell’ospedale. Ma - prosegue l'attore - non mi sono mai preoccupato di morire, non ho avuto il tempo di preoccuparmi, perchè ho capito che nel reparto di Cardiochirurgia del Policlinico Umberto I ero in ottime mani e poi Francesca mi ha fatto ridere per un’ora. Sono stato in ospedale una sola notte e il giorno dopo ho firmato per uscire». Da allora «ho smesso di fumare, sono dimagrito 12 chili e mi sento un trentenne».
«Quando ero fuori pericolo - spiega ancora Amendola - mi sono reso conto che è stata un’esperienza meravigliosa, perchè all’improvviso ti rendi conto veramente del valore della vita e delle cose che hai. E’ stato come una secchiata d’acqua gelata. La mia vita è cambiata radicalmente».
Alla luce della brutta esperienza vissuta, Claudio Amendola conclude con un consiglio: «Il dottore mi ha detto che adesso non sono più a rischio, sto benissimo, ma la salute va coltivata. Non fumate, mangiate meglio e muovetevi di più».