Sei in Archivio

MILANO

Sparatoria nel Bergamasco: fermato killer, ha confessato

E' il fratello dell'uomo ucciso, giunto in auto con la sorella

05 aprile 2018, 12:00

(ANSA) - MILANO, 5 APR - Sono stati sottoposti a fermo i due sospettati per l'agguato nella sala slot a Caravaggio (Bergamo) in cui sono morti un uomo e una donna: Carlo Novembrini, di 51 anni, e Maria Rosa Fortini, di 40, coppia residente a Sergnano (Cremona). Uno dei fermati, fratello dell'uomo ucciso, ha confessato il delitto dopo un lungo interrogatorio in caserma a Treviglio (Bergamo). Nella tarda serata di ieri una Panda bianca sulla quale si erano allontanati insieme dopo l'esecuzione è stata intercettata dai carabinieri: al volante c'era il fratello di Novembrini, con un'altra sorella (che lo avrebbe atteso in auto mentre andava a uccidere il parente). Dopo l'interrogatorio e la confessione è scattato il fermo d'indiziato di delitto. Secondo indiscrezioni il movente sarebbe la gelosia: il killer riteneva che il fratello avesse avuto in passato una breve relazione con l'ex moglie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA