Sei in Archivio

TORINO

Fondi Piemonte: pg, rimborsi Cota erano per finanziare Lega

'Avevano fame scontrini'. Ex governatore assolto in primo grado

10 aprile 2018, 14:50

(ANSA) - TORINO, 10 APR - Scontrini per le 'spese pazze' messi a rimborso per finanziare la Lega. È la tesi espressa dal procuratore generale Giancarlo Avenati Bassi, a Torino, nel corso della sua requisitoria al processo d'appello contro gli ex consiglieri regionali del Piemonte imputati di peculato. Il pg ne ha parlato mentre esaminava la posizione dell'ex governatore Roberto Cota, che in primo grado era stato assolto. "Cosa c'entrano - ha detto - le 'mutande verdi' o i caffè agli autogrill? E' plausibile che tutto sia finito a rimborso per errore o che la segretaria abbia inserito nell'elenco spese personali per fare in modo che i soldi finissero a Cota? No. La verità è che avevano fame di scontrini. E li chiedevano a tutte le persone fidate. Di quei soldi aveva bisogno il partito per tenere aperte le sezioni, o pagare i gazebo, o magari organizzare la cerimonia dell'ampolla al Pian del Re". (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA