Sei in Archivio

SORBOLO

Il mercato si rifà il look. Ma non a tutti piace

di Cristian Calestani -

10 aprile 2018, 23:17

Dal mese di giugno cambierà la disposizione dei banchi del mercato settimanale del mercoledì a Sorbolo.
La riorganizzazione del mercato – da tempo al centro di un confronto tra amministrazione comunale, ambulanti e commercianti del paese – è giunta alla sua forma definitiva. A illustrarla, nel corso dell’ultimo consiglio comunale, è stato il sindaco di Sorbolo Nicola Cesari durante la discussione di una delibera relativa all’eliminazione di tre posteggi al mercato visto che un banco ha restituito la licenza ed altri due non sono risultati in regola con la documentazione Durc.
«I banchi - ha spiegato il sindaco - saranno collocati in piazza Libertà e via Gramsci, come già accade oggi, e in via Papa Giovanni XXIII sino all’altezza della panetteria, mentre rispetto alla distribuzione attuale non vi saranno più ambulanti lungo via Martiri. Sempre a giugno scatterà anche l’introduzione dei sensi unici, che avevamo già annunciato, in via 25 Aprile, via Santi Faustino e Giovita e via Gramsci dall’incrocio con via Santi Faustino e Giovita sino alla rotatoria. Il confronto con gli ambulanti, con i commercianti e le rispettive associazioni di rappresentanza tra le quali Ascom, guidata dal referente locale Paolo Corradi, è stato lungo ed intenso. Come amministrazione siamo convinti che la nuova soluzione sia ottimale e che permetta di vivere meglio il centro del paese. Il mercato sarà maggiormente accentrato nel cuore di Sorbolo, aumenterà il numero dei posti auto a disposizione in centro, via Martiri sarà percorribile in auto anche al mercoledì con soddisfazione degli stessi commercianti della via ed inoltre il parcheggio di via Papa Giovanni XXIII sarà accessibile in auto dalla zona del cimitero. La nuova disposizione dei banchi sarà anche maggiormente sicura rispetto alla collocazione attuale visto che oggi il mercato è sostanzialmente diviso in due all’altezza della rotatoria con una pericolosa situazione di commistione tra veicoli e pedoni».

Di tutt’altro avviso il consigliere di opposizione Angela Zanichelli (Insieme per Sorbolo): «Quella della riorganizzazione del mercato sta diventando una telenovela. Negli ultimi mesi abbiamo assistito a tante idee diverse: prima via Gramsci, poi via Gruppini, ora questa nuova versione. Forse l’amministrazione dovrebbe impegnarsi di più per avere più banchi e maggiormente qualificati, in settore merceologici nuovi. Manca qualsiasi forma di investimento sul mercato. Questi temi andrebbero trattati con più cautela. Per me, e per molti cittadini, l’attuale disposizione del mercato è ottimale e credo che molti ambulanti siano perplessi di fronte al cambiamento».

Infine sui sensi unici: «Aumenterà il traffico. Ci sono tante auto in alcuni momenti della giornata semplicemente perché non viene fatta rispettare la sosta con disco orario».

© RIPRODUZIONE RISERVATA