Sei in Archivio

MUCCIA (MACERATA)

Terremoto: abitante Sae Muccia, pensili staccati da parete

Paura tra i residenti, ripiombati indietro di un anno e mezzo

10 aprile 2018, 17:30

(ANSA) - MUCCIA (MACERATA), 10 APR - "Un terremoto fortissimo e la paura si è accentuata con la caduta dei mobili pensili che si sono staccati dalle pareti delle casette dove viviamo". A raccontare all'ANSA gli attimi di terrore vissuti stamani con la scossa di magnitudo 4.6, è Fabrizio Capitani. Lo fa da una località, Costafiore di Muccia, "privilegiata", "visto che ci troviamo a 100 metri dall'epicentro, stando alle rilevazioni". "Un boato - ricorda -, la terra che trema, i mobili che si staccano: come stato d'animo siamo ripiombati indietro di un anno e mezzo, alle scosse del 24 agosto e del 26 ottobre 2016", "Nessuno - sottolinea Capitani - si sarebbe mai immaginato di rivivere a breve distanza di tempo dagli ultimi eventi un'altra notte di paura". La sua non è l'unica casetta in cui i mobili sono caduti, nella piccola frazione, che domina la vallata, c'è anche quella di Santa Tesei, pensionata, che racconta di avere avuto "tanta paura: la Sae, fatta di ferro e legno, tremava tutta e faceva rumori spaventosi. Ancora più paura abbiamo avuto per il mobile del bagno chev si e' schiantato a terra". "Subito dopo la scossa siamo usciti all'aperto - aggiunge - anche se siamo consapevoli che la casetta è sicura, l'istinto ti porta a fuggire". All'ora di pranzo sono arrivati alcuni tecnici incaricati dalla Protezione civile per fissare di nuovo i mobili alle pareti delle Sae. (ANSA).

© RIPRODUZIONE RISERVATA