Sei in Archivio

AUTO GREEN

Renault, l'auto elettrica è una missione (possibile)

di Paolo Ciccarone -

16 aprile 2018, 19:39

 Sono stati i primi e intendono esserlo a lungo, specialmente se il mercato delle auto elettriche dovesse svilupparsi come dicono le previsioni. Per Renault l'occasione dell'E-Prix di Roma è stata sfruttata per fare il punto sulla mobilità elettrica. Il costruttore francese vanta una gamma completa, dal quadriciclo Twizy - disponibile anche in versione Cargo per le piccole consegne in ambito urbano - alla berlina compatta Zoe, auto elettrica più venduta in Europa (disponibile anche in versione Van destinata agli operatori professionali), che con la batteria da 41 kWh vanta un’autonomia record nella categoria di 300 km WLTP (Worldwide harmonized Light vehicles Test Procedure); c'è poi il Kangoo Z.E., veicolo commerciale elettrico più venduto in Europa e il grande furgone Master Z.E.

Per promuovere il cambiamento di scala del mercato dei veicoli elettrici, Renault si adopera per estendere il raggio d’azione della mobilità elettrica, affiancando allo sviluppo di una gamma a zero emissioni, sempre più ampia e alla propria innovativa ricerca tecnologica per aumentare l’autonomia, anche la partecipazione a progetti per lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica.

Su quest’ultimo aspetto, Renault supporta in diversi Paesi progetti di installazione di stazioni di ricarica rapida lungo i corridoi autostradali e i principali assi di circolazione. Ad esempio, Renault è tra i principali partner di EVA+ (Electric Vehicles Arteries), progetto di sviluppo di un’infrastruttura di ricarica veloce per veicoli elettrici lungo le principali strade ed autostrade in Italia e Austria.