Sei in Archivio

serie b

Ceravolo: "La squadra mi ha aspettato tanto: felice di aver dato il mio contributo" Video

02 maggio 2018, 11:17

 Fabio Ceravolo è stato il principale protagonista della vittoria del Parma Calcio sulla Ternana, realizzando il gol del vantaggio e ispirando la rete del raddoppio. E’ stato lui ad analizzare la partita in Mixed Zone per lo spogliatoio Crociato:

“Oggi sono veramente felice di aver dato il mio contributo per il Parma Calcio, a cui spero di continuare a dare sino alla fine del campionato. Questa società e questa squadra lo meritano per avermi sempre aspettato, dandomi fiducia. Quella di oggi era una partita decisiva, perché manca davvero poco e non dobbiamo più fare passi falsi come è successo a Vercelli. Oggi abbiamo sfruttato il fattore campo e abbiamo meritato la vittoria. Sono felicissimo per il gol e per l’assist vincente che ho fatto, ma continuiamo così tutta la squadra, tutti insieme”.

“Ho fatto i complimenti a Ciciretti, perché si è sacrificato molto nel ruolo in cui è stato schierato. Poi, non giocando da tanto tempo dall’inizio per lui non era semplice. Ha retto anche fisicamente. Ha fatto una buona prova. Sono contento anche per lui. Lo spirito di tutti noi è quello giusto. Chi gioca poco e viene chiamato in causa dà tutto. Pure oggi abbiamo dato la dimostrazione che remiamo tutti verso un unico obiettivo. Non guardiamo la classifica. Ci fa piacere essere lì, però tutto dipende da noi. Adesso pensiamo solo alla trasferta di Cesena. I conti li faremo all’ultima giornata. Abbiamo un piccolo vantaggio, che ci teniamo stretto. Oggi abbiamo saputo chiudere la partita quasi subito con personalità, come dovevamo fare. Prima la sblocchi, più la indirizzi verso la vittoria soprattutto quando incontri squadre che si devono salvare che si chiudono e giocano di ripartenza. Siamo stati bravi e cinici a fare subito l’uno-due decisivo”.


“Voglio ringraziare tutti i tifosi Crociati, i quali anche quando ero fuori per il mio infortunio mi hanno rivolto tanti attestati di incoraggiamento e stima sui social. Mi hanno sempre aspettato anche loro. Mi sento in debito con Parma e spero di qui alla fine di regalarle altre gioie. Il gol lo dedico a loro e alla società che mi ha aspettato. Capisco che non è stato semplice, partendo da inizio stagione con un infortunio grave che nessuno si aspettava. Voglio recuperare il tempo perso. La dedica è per loro, perché mi hanno fatto sempre sentire importante. Poi, c’è un pensiero rivolto, come già a Vercelli quando siamo entrati in campo, a Lucarelli e a Munari. Oggi Alessandro e Gianni ci sono stati vicino all’interno dello spogliatoio. Gianni, che ha lottato per il Parma insieme a noi, ha subito un infortunio molto grave e si merita le nostre attenzioni“.

“A Cesena servirà la cattiveria. Nelle ultime partite del campionato non serve il bel gioco, bisogna essere concreti come abbiamo fatto oggi, sapendo colpire e gestire il pallone nei momenti giusti. Le caratteristiche le abbiamo, dobbiamo essere spietati. A Cesena dobbiamo andare a vincere, senza fare calcoli“.