Sei in Archivio

Calciomercato

Gattuso tra Verona e mercato

Il tecnico rossonero parla a tutto tondo nella conferenza pre Milan-Verona.

04 maggio 2018, 18:20

Rino Gattuso non vuole cali di concentrazione dei suoi in vista della sfida di sabato con il Verona a San Siro.
I rossoneri quest'anno hanno avuto più volte battute d'arresto contro le piccole del campionato, lasciando per strada punti importanti per la corsa all'Europa.
Per questo il tecnico calabrese non vuole passi falsi nell'anticipo contro l'Hellas, da affrontare senza farsi distrarre dalla sfida di mercoledì contro la Juve: "Pensiamo prima al Verona. Sicuramente quella contro i bianconeri è una gara importante. Però prima il Verona, poi la Juve. Non dovremo avere paura, ma contro il Verona dobbiamo giocare con tranquillità e testa sgombra. Non dobbiamo pensare di essere stanchi fisicamente".
Poi Gattuso cerca di caricare i suoi: "L'ho detto dopo il Bologna, bisogna avere un senso di rivalsa, dobbiamo ricordarci il fastidio ed il disturbo per la sconfitta dell'andata. Abbiamo perso troppi punti con le piccole. Non dobbiamo commettere gli errori fatti con il Benevento. Dobbiamo ragionare da squadra, senza lasciare campo".
Il tecnico rossonero, stuzzicato sul mercato, risponde così: "Bonaventura via? Lo scrivete voi. Non è mai venuto a dirmi che vuole andare via e so che con la società stanno discutendo il rinnovo. Per me è importante, ho fiducia in lui. Per migliorare questa squadra ci vogliono tre o quattro giocatori. Ci vuole mentalità e senso di appartenenza. L'asticella ti aiuta ad alzarla chi ha giocato gare di un certo livello". 
 

Gattuso tra Verona e mercato