Sei in Archivio

Agugiaro&Figna con Slow Food. La madrina? Tessa Gelisio

07 maggio 2018, 20:29

Chiudi
PrevNext
1 di 0

Agugiaro&Figna Molini a Cibus 2018 ha presentato ufficialmente la partnership con Slow Food, l’associazione internazionale no profit impegnata nel ridare il giusto valore al cibo nel mondo.

La conferenza stampa è stata moderata dall’Ecocentrica Tessa Gelisio, scrittrice e conduttrice televisiva già volto Agugiaro&Figna Molini in occasione della quinta tappa di #buonoasapersi 2017, un percorso di educazione per sfatare i falsi miti costruiti nel tempo attorno al tema della pizza.

Dal XV secolo - spiega l'azienda - Agugiaro&Figna Molini opera nel pieno rispetto dell’ambiente e della materia prima facendo propri i concetti di biodiversità, lentezza e sostenibilità nel processo di macinazione della farina. Un percorso integrato fatto di passione e dedizione che determina la genuinità e l’eccellenza della farina Agugiaro&Figna. Un sistema produttivo certificato dai due centri di produzione sperimentale che ideano, verificano e provano la qualità e la bontà di ogni prodotto.

"Le farine contribuiscono a fare la differenza nelle preparazioni gastronomiche, così come le appropriate macinazioni rendono le farine caratteristiche e differenti. Consapevoli che un prodotto di rispetto nasca in un ambiente di rispetto, ricerchiamo i migliori grani italiani ed esteri, ovunque essi siano e ci impegniamo per la sostenibilità del nostro fare. Come l’acqua e il sole fanno crescere il nostro grano così li utilizziamo come fonti della nostra energia", commentano Giorgio Agugiaro e Alberto Figna.

Agugiaro&Figna Molini è presente con la linea per il comparto pizzeria Le 5 Stagioni e la linea Alta cucina & Farina dedicata ai professionisti della ristorazione. Inoltre i Maestri Pizzaioli Salvatore Santucci, Salvatore Gatta e Domenico Martucci, Rosario Piscopo e Giovanni Improta si susseguiranno abbinando differenti farine per la pizza ad altri ingredienti Slow durante Cibus.

Martedì 8 e mercoledì 9 diventano protagonisti la tradizione culinaria parmense, il territorio parmigiano e la cucina anti-spreco, con la Chef Maria Amalia Anedda del Ristorante “Le Caves” di Sala Baganza.