Sei in Archivio

REGGIO EMILIA

Minaccia prostituta con un coltello per avere prestazione, 80enne denunciato

12 maggio 2018, 17:17

Per appagare la sua 'passione", ancora ardente nonostante l’età avanzata, non ha esitato a rivolgersi a una prostituta pretendendo dietro la minaccia di un coltello una prestazione. Protagonista della vicenda un pensionato reggiano 80enne denunciato dai Carabinieri con l’accusa di tentata violenza sessuale e minaccia aggravata.
A quanto accertato dai militari l’uomo, incensurato, era un cliente affezionato della lucciola, una cittadina cinese 45enne che si prostituisce nella sua abitazione nel quartiere Santa Croce a Reggio Emilia.
Concordato un appuntamento per le 10 di ieri, l’80enne è arrivato in anticipo e, visto che la donna era impegnata con un altro cliente, invitato a ripassare più tardi. Arrivato il suo momento, alla richiesta della prostituta di un pagamento anticipato, il pensionato - senza soldi - ha tirato fuori un coltello con un lama di 5 centimetri, intimandole donna di spogliarsi rapidamente.

 La donna ha inizialmente finto di acconsentire alla richiesta ma, dopo essersi denudata parzialmente, è fuggita uscendo da casa e chiudendo la porta dall’esterno.
Al loro arrivo i Carabinieri hanno quindi bloccato l’80enne e sequestrato il coltello. In caserma l’anziano si è giustificato precisando che avrebbe perso la ragione alla richiesta dei soldi in anticipo in quanto, pur senza soldi al momento, avrebbe comunque pagato la prostituta come nelle precedenti 150 prestazioni sessuali a pagamento che ha riferito di aver ricevuto nel recente passato.