Sei in Archivio

Bedonia

Si è spento a 101 anni il sorriso di Desy

12 maggio 2018, 07:00

Giorgio Camisa

BEDONIA - A 101 anni, compiuti il 26 gennaio scorso, è mancata Desolina Delucchi, per tutti Desy, vedova Pioselli. La nonnina di Bedonia si è spenta alle prime luci dell’alba di venerdì all’ospedale Santa Maria di Borgotaro dove era stata ricoverata da pochi giorni per l’aggravarsi delle sue patologie.

La sua scomparsa ha suscitato fin da subito tristezza tra la gente della Valtaro: ieri in tanti si sono fermati davanti alle bacheche a leggere la locandina dell’annuncio della morte e per unirsi allo sconforto dei famigliari. In occasione della ricorrenza del suo centesimo compleanno Desy aveva radunato i figli, gli amici e i conoscenti per festeggiare e anche per rivelare i suoi «segreti».

«Per campare cent’anni bisogna apprezzare la musica della fisarmonica, il ballo, avere la serenità in famiglia, una torta di patate o di zucca e riso, un goccio di vino buono e poi il lavoro nei campi della Carniglia» aveva spiegato. Tutte ricette che lei aveva sperimentato e che l’avevano davvero fatta vivere a lungo ed in buona salute. Quel giorno, all’ingresso del suo appartamento di piazza Micheli a Bedonia aveva appeso un vistoso cartello con su scritto «Oggi questa casa è in festa: Desy compie cent’anni». A quell’evento straordinario coordinato dal figlio Claudio, apprezzato medico del comune di Bedonia, oltre agli altri figli, generi, nuore, nipoti e pronipoti era presente anche il sindaco di Bedonia Carlo Berni che aveva portato i saluti ed un coloratissimo mazzo di fiori. Era nata il 26 gennaio del 1917 a Carniglia, grande lavoratrice, contadina e casalinga, la domenica andava a messa, qualche volta il sabato a Bedonia al mercato per far provviste e poi nei giorni di festa a ballare e ascoltare la musica delle fisarmoniche. Dopo 56 anni di matrimonio nel 1996 aveva perso il marito Domenico, ma poi grazie alla sua determinazione e alla vicinanza dei suoi figli aveva ripreso ad essere la Desy. Stasera alle 20,30 in Santa Giustina il rosario e domani alle 15,30 il funerale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per leggere l'articolo integrale pubblicato sulla Gazzetta di Parma in edicola e accedere alle altre notizie esclusive del giornale di oggi

Costo: 6€/mese

Se sei già un utente abbonato a Gweb+

L'abbonamento a Gweb+ consente l'accesso alla versione integrale degli articoli più interessanti del quotidiano oggi in edicola.Il costo è di solo 6 euro al mese Iva inclusa (invece di €8) utilizzando come modalità di pagamento PayPal